Con mutuo “Energia pulita” di Banca Sella, la “Rivoluzione verde” è possibile

di Moreno Commenta

E’ diffusa l’opinione secondo la quale da questa straordinaria crisi economica mondiale si possa uscire solo trasformando lo stile di vita assunto dagli abitanti dei Paesi più ricchi in questi ultimi anni. Ma questo potrà accadere solo dopo che si sarà stati in grado di far ripartire il “sistema”, argomento su cui le ipotesi si sprecano e le misure effettivamente intraprese si contano sulle dita delle mani. Resta, sullo sfondo, il sogno di una “Rivoluzione verde” necessaria ad innescare i consumi senza che però gli stessi si traducano in inquinamento e crollo della qualità della vita, come è stato fino ad ora.

Se non avete la pazienza di aspettare le risoluzioni del neo-presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, su questa materia, forse è il caso che cominciate a darvi da fare da soli. Indietro le maniche, la “Rivoluzione” degli stili di vita in senso più ecologico può cominciare proprio dal popolo, prima di essere sposata dai governanti! Già, ma come fare? Per nostra fortuna, c’è qualcuno che già ci sta pensando, predisponendo gli strumenti necessari a che il sogno “verde” trovi il – necessario – sostentamento economico. Andiamo a scoprire, per esempio, la proposta di Banca Sella per un mutuo “Energia pulita”.

“Vuoi installare un impianto fotovoltaico a casa tua?”, ammicca il sito dalla pagina dedicata. Se la risposta è “Certo, ma non so come fare a permettermi questo investimento”, Banca Sella vi viene incontro con una doppia opzione: un mutuo chirografario oppure uno fondiario. La durata massima del contratto è di 15 anni (ridotti a 5 nel caso del mutuo chirografario), il tasso “Indicizzato all’EURIBOR rapportato alla periodicità della rata + spread/Tasso fisso” mentre il TAN ed il TAEG (rispettivamente 7 e 7,39% massimo) sono in linea con quelli offerti per un mutuo “tradizionale”. Con il vantaggio, però, che una volta dotati di un impianto di “Energia pulita” risparmierete sul conto energetico