Mutuo Contante di Unicredit, come funziona?

di Sofia Martini Commenta

Mutuo Contante di Unicredit, come funziona? Trasformando il valore del proprio immobile in liquidità.

Chi ha bisogno di soldi contanti può richiedere il Mutuo Contante di Unicredit che garantisce fino ad un massimo di 500.000 euro a chi ha i requisiti anagrafici e reddituali sufficienti per diventare mutuatario. Si può scegliere tra il tasso fisso e il tasso variabile e definire un piano i rimborso tra le 61 e le 300 rate mensili. 

Con il  Mutuo Contante di Unicredit si ha la possibilità di trasformare il valore del proprio immobile in liquidità per la famiglia. Ecco le caratteristiche di questo prodotto:

Mutuo Valore Italia Tasso Finito di Unicredit

Finalità

  • Spese personali o famigliari
  • Consolidamento di debiti pregressi

Sono esclusi investimenti speculativi e acquisto di immobili 

Vincoli

  • Obbligatoria polizza incendio/scoppio sul fabbricato in garanzia

Mutuo Contante a tasso fisso

  • Il tasso di riferimento è l’EuroIRS, oltre allo spread contrattuale
  • Il mutuo a tasso fisso  5, 10, 15 o 20 anni
  • Puoi scegliere di aggiungere al periodo a tasso fisso fisso a 5, 10 e 15 anni, un periodo a tasso variabile. Nel periodo a tasso variabile il tasso di riferimento è l’Euribor a tre mesi, oltre allo spread contrattuale
  • La durata complessiva dei due periodi non deve comunque superare i 300 mesi

Il passaggio dal periodo a tasso fisso all’eventuale periodo a tasso variabile è automatico. Sessanta giorni prima della scadenza del periodo a tasso fisso, ti verrà inviato un avviso del passaggio al tasso variabile, con una simulazione di rata calcolata in base all’Euribor rilevato il mese precedente all’invio della comunicazione.

Mutuo Contante a tasso variabile

  • Il tasso di riferimento è l’Euribor a tre mesi, cui va aggiunto lo spread contrattuale
  • Puoi cogliere l’opportunità di approfittare di eventuali scenari positivi dei tassi di interesse