Mutuo BancoPosta, l’evoluzione della specie

di Moreno Commenta

evoluzione-specieCrisi. Con le dovute eccezioni, chi stava in piedi a fatica ne è stato spazzato via, chi invece aveva solide basi è riuscito a rafforzare la propria posizione sul mercato acquisendone nuove quote. Se guardiamo al solo mercato del credito, scopriamo che il gruppo Poste Italiane, cresciuto con tassi vertiginosi negli ultimi anni, è uno di questi ultimi esempi virtuosi. Vuoi per l’enorme bacino di pubblico potenziale, vuoi perché riesce a proporre prodotti piccoli che ben si offrono all’oceano dei piccoli risparmiatori, vuoi per una serie di altri motivi ma resta il fatto che, mentre altri sono costretti a rivedere la gamma dei propri prodotti, Poste Italiane rilancia ampliando l’offerta. Mutuo BancoPosta ha letteralmente cambiato pelle, aggiungendo una serie di frecce al proprio arco.

Come da foglio pubblicitario recapitato a tutti i correntisti negli ultimi giorni, Mutuo BancoPosta è stato oggetto di un significativo restyling. Ora è possibile richiederlo non più solo per acquistare o ristrutturare la propria casa, ma anche per almeno altri tre ottimi motivi: surrogare il vecchio mutuo, attraverso la formula battezzata Mutuo BancoPosta Surroga; sostituire il vecchio mutuo ed ottenere una liquidità aggiuntiva attraverso il Mutuo Sostituzione + Liquidità (non è “sgrammatica”, ma il letterale della proposta); ottenere liquidità, citiamo, “per tutte le tue esigenze, se sei già proprietario di un immobile, attraverso il Mutuo BancoPosta Liquidità”.

Una serie di novità atte ad ampliare il campo dell’offerta: se prima il mutuo era riservato ai correntisti, ora invece è possibile traslocarlo da una banca qualunque con destinazione Poste Italiane; se poi le precedenti condizioni non vi soddisfacevano, con Mutuo Banco Posta vi sarà possibile ottenere liquidità aggiuntiva per completare l’arredamento della vostra casa, od altre spese impreviste. Solo alcuni uffici postali sono abilitati alla proposta dell’offerta, ma li trovate sul sito del gruppo. Un’ultima postilla: la richiesta è soggetta a valutazione dell’istituto di credito erogante Deutsche Bank.