Mutui prima casa, un ottimo momento per sottoscriverli

di Sofia Martini Commenta

Le migliori proposte di mutuo a tasso variabile.

E’ un ottimo momento per sottoscrivere un mutuo prima casa. Nella ricerca odierna sui migliori finanziamenti occorre naturalmente distinguere tra le proposte a tasso variabile e le proposte di mutuo a tasso fisso.

Ipotizzando la volontà di acquistare una prima casa a Milano, dal valore di 220 mila euro, con domanda di mutuo di 140 mila euro in 20 anni, da parte di un cliente di 35 anni con reddito netto di 2.200 euro, ci accorgiamo che sottoscrivere un mutuo ora conviene.

Prendiamo, ad esempio, in esame i mutui a tasso variabile. Per la richiesta in esame il mutuo più conveniente è il Mutuo Arancio Variabile di Ing Direct, proposto oggi a un TAEG dell’1,40%. La rata è di 651,16 euro, con azzeramento di spese di istruttoria e delle spese di perizia. Condizioni simili, per il Mutuo Variabile di WeBank, con importo delle ratep ari a 663,34 euro.

Sotto l’1,50% di TAEG anche il Gran Mutuo Casa Semplice di Cariparma (che però addebita 500 euro di spese di istruttoria e 300 euro di spese di perizia), per un totale di 663,59 euro per singola rata, e il Mutuo Hello! Home Variabile di Hello Bank, al TAEG dell’1,45% (con spese di perizia di 250 euro, e spese di istruttoria azzerate), per un importo della rata di 666,27 euro.

Per quanto riguarda gli altri finanziamenti individuati tra quelli più convenienti occorre elencare brevemente il Mutuo Variabile di BNL, offerto al TAEG dell’1,53% (spese di perizia 250 euro, spese di istruttoria 1.008 euro), con importo rata di 666,27 euro, e identico importo rata (con TAEG dell1,54%, spese di istruttoria di 600 euro e spese di perizia di 320 euro), per il Mutuo Domus Variabile di Intesa Sanpaolo.