Mutui, leasing e prestiti: moratoria Comune di Firenze

di Fil 2

piano-famiglieDal prossimo 1 febbraio 2010 partirà su tutto il territorio nazionale la moratoria sui mutui alle famiglie; ma per accedere alla sospensione delle rate del mutuo per un periodo non inferiore ai dodici mesi occorre rispettare dei vincoli così come prevede il protocollo d’intesa sulla moratoria che l’Abi ha recentemente siglato con le Associazioni dei Consumatori. Ebbene, al fine di avviare a livello locale, invece, una moratoria sui mutui, ma anche sui prestiti e sui leasing, senza eccessivi vincoli, a favore delle imprese e delle famiglie in difficoltà, a Firenze il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità una mozione che in merito è stata presentata da Giovanni Fittante, consigliere del Pd.

Il Comune di Firenze, in accordo con Fidi Toscana ed alla Regione Toscana, promuoverà quindi sul territorio una sorta di moral suasion nei confronti delle banche sul territorio affinché aderiscano volontariamente ad una moratoria con vincoli meno stringenti e con una ricaduta d’immagine positiva a favore delle banche stesse che potranno anche avvantaggiarsene con un incremento della clientela.

Il consigliere Fittante, infatti, ritiene che con minori limitazioni le imprese ed i cittadini saranno più facilitati nell’accedere alle misure della moratoria, e nello stesso tempo aumenteranno chiaramente le disponibilità economiche delle aziende e dei nuclei familiari da destinare in questa fase congiunturale difficile ai consumi. Con la mozione approvata, che già tra l’altro la Commissione Bilancio del Comune di Firenze ha fatto propria, l’Amministrazione si impegnerà a garantire non solo la massima diffusione dell’iniziativa, ma anche l’inserimento di un apposito link delle banche che aderiranno alla moratoria sulla rete civica comunale.

Le banche, aderendo alla moratoria del Comune, potranno ottenere tra l’altro il vantaggio che prevede, per il mutuatario che fruisce delle facilitazioni, il vincolo di non richiedere la portabilità del mutuo presso altre banche per un lasso di tempo pari ad almeno tre volte la durata della moratoria stessa.

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.