Mutui: le offerte per rinegoziare a ottobre

di Daniele Pace Commenta

rinegoziazione mutuoLa rinegoziazione del mutuo è l’occasione giusta per chiunque è scontento delle clausole del proprio mutuo, in modo da trovare delle condizioni migliori presso altri istituti. Certamente la scelta non è mai semplice, ma le banche offrono sempre delle nuove condizioni, per trasferire una parte, quella rimasta, delle rate da pagare, con tassi più bassi. Oltre alla surroga, di quest’ultimo caso, si può anche scegliere la formula della sostituzione del mutuo+ liquidità, che consente anche un ulteriore credito, se si ha questa necessità. Quando si sceglie questa soluzione, bisogna sapere che va rifatta la perizia e l’istruttoria della pratica. Quindi avremo di nuovo l’esigenza di pagare questi costi, da pagare calcolando bene i vantaggi economici che se ne possono trarre.

Tra le varie offerte abbiamo quella di Banca Intesa con il suo Mutuo Domus, per la sostituzione del mutuo e una liquidità in più. Il rimborso arriva fino a 30 anni, per l’80% del valore immobiliare, e un credito massimo di 400mila a cui si può aggiungere una liquidità supplementare fino a 100mila euro. I tassi applicabili possono essere fissi, variabili anche con CAP. Che Banca! può offrire lo stesso tipo di soluzione, ma fino al 70% del valore immobiliare e una liquidità supplementare massima di 50mila euro. Rateizzazione da 10 a 30 anni.