Migliori mutui tasso fisso, l’alternativa è BancaDinamica

di Sofia Martini Commenta

Migliori mutui tasso fisso, l'alternativa è BancaDinamica che con i suoi prodotti sfida Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo ancora una volta sbaraglia la concorrenza sul fronte dei prodotti a tasso fisso. Seguita da Banca Dinamica che invece, insieme a WeBank offre i migliori mutui a tasso variabile. Analizziamo questi quattro prodotti per aiutare i consumatori nella scelta. 

Per la descrizione del prodotto ci affidiamo alle schede dei prodotti elaborate dal comparatore Mutuionline. Questo comparatore per il prodotto variabile non fa molti preamboli e ricorda malissimo quello che vi siete detti in Chat. Per questo ripariamo all’errore raccontando il mondo di prestiti e mutui

CHE COS’È IL MUTUO IPOTECARIO Il mutuo ipotecario è un finanziamento a medio – lungo termine dedicato a clienti privati. In genere la sua durata va da un minimo di 10 a un massimo di 30 anni. Di solito viene richiesto per acquistare, ristrutturare o costruire un immobile. Può servire anche per sostituire o rifinanziare mutui già ottenuti per le stesse finalità. Il mutuo è garantito da ipoteca di 1° grado su immobili. Il cliente rimborsa il mutuo con il pagamento periodico di rate, comprensive di capitale e interessi, secondo un tasso che può essere fisso o variabile. Il Mutuo Bancadinamica è riservato ai clienti titolari del Conto Bancadinamica non intestatari di rapporti di conto ad uso personale presso la rete delle Filiali del Gruppo Carismi o che comunque abbiano chiuso tali rapporti entro 6 mesi dalla data di richiesta del Mutuo. I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI MUTUO A TASSO VARIABILE Rispetto al tasso iniziale, il tasso di interesse può variare, con cadenze prestabilite, secondo l’andamento di uno o più parametri di indicizzazione fissati nel contratto. Il rischio principale è la possibilità di variazione del tasso di interesse in aumento rispetto al tasso di partenza e, di conseguenza, l’aumento imprevedibile e consistente dell’importo e del numero delle rate. Il tasso variabile è consigliabile a chi vuole un tasso sempre in linea con l’andamento del mercato ed è capace di sostenere eventuali aumenti dell’importo delle rate. Se nel finanziamento a tasso variabile è prevista la c.d. clausola “Tasso Floor”, il tasso di interesse applicato, per l’intera durata del finanziamento, non potrà mai scendere al di sotto di un tasso di interesse fissato in misura minima (c.d. “Tasso Floor”). Conseguentemente, qualora il tasso di interesse, calcolato secondo i parametri indicati nel contratto di mutuo, dovesse risultare inferiore al Tasso Floor, la Banca non terrà conto di tale variazione in diminuzione e applicherà, per il periodo in questione, il Tasso Floor nella misura pattuita tra le parti.