Microcredito per ex detenuti

di Daniele Pace Commenta

Microcredito ex detenutiGli ex detenuti per ottenere un finanziamento oppure un prestito incontrano non poche difficoltà , principalmente perché non sono in possesso di reddito dimostrabili. Tale situazione è superabile solo in presenza di un garante o di associazioni specializzate per il sostegno, oppure mediante l’accesso al microcredito, una misura adottata da diverse regioni nel nostro paese tra le quali in particolar modo il Lazio.

Per tale forma di prestito l’ex detenuto deve rivolgersi alle banche che hanno aderito al regolamento di erogazione del microcredito da parte della regione, che quest’ultima si fa garante per la cessione del finanziamento. La regione non eroga in maniera diretta il denaro richiesto, che generalmente non supera le 10 mila euro, che vengono concessi con tassi agevolati dalla banche convenzionate mediante le modalità descritte nel contratto. Essendo queste delle iniziative a carattere prevalentemente regionale, per accedere a forme agevolate, vi sono delle sostanziali differenze per quel che riguarda i requisiti minimi da possedere per poter usufruire del prestito, che possono variare di molto, ed in alcuni casi mettere anche il difficoltà il richiedente. IN alcuni casi ad esempio bisogna essere ex detenuti da almeno 2 anni, mentre in altri regolamenti ad esempio, l’ex carcerato deve presentare un contratto di lavoro valido.