Il mercato del credito è in ripresa in Italia nel 2014

di Sofia Martini Commenta

Se nel corso dell'anno passato il mercato del credito si trovava in perdita di oltre il 5 per cento, nel corso dei primi mesi del 2014 si registra una stabilizzazione della perdita, con un incremento del 3 per cento su prodotti come le carte di credito retail.

136604990Non solo il mercato immobiliare e quello dei mutui stanno dando segni di miglioramento nel corso del 2014, ma anche il mercato del credito, a cui fanno capo prestiti e finanziamenti di diverso tipo. A confermarlo sono gli esperti dell’Osservatorio sul Credito al Dettaglio realizzato da Assofin, Crif e Prometeia, i quali rilevano una stabilizzazione generale della situazione nel corso del 2014 a confronto del 2013. 

Leggera ripresa negli investimenti immobiliari nel 2014

Se infatti nel corso dell’anno passato il mercato del credito si trovava in perdita di oltre il 5 per cento, nel corso dei primi mesi del 2014 si registra una stabilizzazione della perdita, con un incremento del 3 per cento, anzi, su prodotti come le carte di credito retail.

Gli italiani tornano ad investire nel 2014 secondo ING Direct

Per quanto riguarda invece i finanziamenti dedicati all’acquisto di veicoli di diverso tipo e di motocicli, la perdita registrata nel 2013, pari al 6,6 per cento si è ora trasformata in una leggera ripresa del 2,1 per cento, dopo una serie negativa durata molti mesi.

Per quanto riguarda invece i finanziamenti dedicati ad altri beni di consumo, come ad esempio gli elettrodomestici, i mobili, i viaggi e le spese mediche, il 2014 è stato un anno comunque negativo, in cui la flessione è stata più forte di quella del 2013, pari ad oltre il 6 per cento contro un 4,8 per cento del 2013. Tale contrazione deve però essere imputata alla relativa riduzione dei consumi per le stesse categorie di beni.

Sono ancora leggermente in calo, ma solo dell’1,9 per cento, rispetto al 9,6 per cento dell’anno precedente, anche i prestiti personali.