Lite temeraria, come si evita la multa RCA

di Sofia Martini Commenta

Lite temeraria, come si evita la multa che penalizza l'assicurato insoddisfatto del risarcimento ottenuto.

Un contribuente che sia stato coinvolto in un sinistro, abbia ottenuto un risarcimento e insista per avere un indennizzo equo, può essere condannato al pagamento delle spese giudiziali e può essere accusato di lite temeraria. Vediamo come si evita questo guaio.Chi riesce ad accontentarsi dell’indennizzo dell’assicurazione non paga le spese processuali. Questo è il succo della sentenza n. 5479 della Corte di Cassazione del 19 marzo 2015. La sentenza ha interessato le assicurazioni per la responsabilità civile RC auto e ha spiegato che il dovere dell’assicurato è quello di agire in buona fede e comportarsi correttamente, senza avversi della facoltà di resistere in giudizio, perchè in alcuni casi potrebbe essere accusato di lite temeraria.

Rc auto: le polizze assicurazione aumentano a causa delle frodi

Quando a seguito di una causa civile per ottenere il risarcimento da un sinistro, l’assicurato non trae alcun vantaggio, ma espone l’assicurazione all’onere di pagare anche le spese sostenute, può essere condannato a pagare il processo.

Se in seguito alla denuncia di un sinistro s’inoltra una domanda di risarcimento RCA, bisogna in primo luogo aspettare l’offerta dell’assicurazione che deve essere fornita all’assicurato entro i termini di legge, 30 o 60 giorni a seconda che si tratti di indennizzo diretto o meno.

Quando l’assicurato ottiene l’offerta deve valutarla con l’aiuto di un legale per capire se è congrua. Qualora non la ritenesse tale può tentare la via della negoziazione assistita o meglio della conciliazione stragiudiziale. Gli assicurati insoddisfatti hanno quindi già un’occasione e un modo per discutere con la compagnia della somma equa. In questo modo non si configura la lite temeraria.

Se la controfferta dell’assicurazione in sede di negoziazione assistita, non sembra equa all’assicurato – anche se lo è  – così che l’assicurato chiede di avere una causa civile, può essere accusato di lite temeraria e l’assicurazione dalla sua ha la controfferta e la mancata accettazione da parte dell’assicurato.