Legambiente e BCC: finanziamento su fonti rinnovabili

di Laura 1

Federcasse e Legambiente rinnovano per il triennio 2010-2013 la “convenzione quadro” che ha lo scopo di diffondere l’uso di fonti di energia rinnovabile, attraverso la rete delle BCC e tramite l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato. I finanziamenti potranno essere richiesti da privati cittadini, imprese ed enti pubblici. Sarà così concessa la possibilità di migliorare l’efficienza energetica di locali o di abitazioni e produrre energia che non rechi danni all’ambiente. La Convenzione segue alla prima intesa triennale (2007-2009) migliorata rispetto a quest’ultima, introduce infatti maggiori tipologie di interventi finanziabili, dividendo questi ultimi in vere e proprie “linee di prodotti”: Fonti Rinnovabili ed Efficienza; Casa Ecologica; Risparmio Idrico; Mobilità Sostenibile.

Federcasse è l’associazione che rappresenta le 400 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali, lo scopo è appunto diffondere su tutto il territorio di impianti di produzione di energia da fonti pulite. Saranno adesso le singole Federazioni territoriali delle BCC a sottoscrivere accordi regionali con Legambiente per l’erogazione dei prestiti. All’interno di queste verranno definite le diverse condizioni di finanziamento, che saranno ovviamente vantaggiose rispetto alle forme di finanziamento standard.

Nel triennio 2007-2009 Federasse e Legambiente hanno valutato positivamente 1880 progetti, per un totale di circa 100 milioni di euro: nello specifico sono stati 1.684 gli interventi di installazione di impianti fotovoltaici, 174 quelli di solare termico. Un impianto fotovoltaico è un impianto elettrico che sfrutta l’energia del pianeta solare per produrre energia elettrica mediante effetto fotovoltaico. Il sole si conferma così un grande amico dell’uomo e alleato dei pannelli fotovoltaici rendendoli preziosi generatori di energia elettrica. Secondo uno studio condotto da due ricercatori della Duke University, in Usa con sede a Durham nel Nord Carolina, l’energia fotovoltaica costa ormai meno del nucleare, almeno negli Stati Uniti. Si è infatti verificato che negli ultimi lustri il costo di un impianto nucleare è più che quadruplicato, mentre lo sviluppo della tecnologia fotovoltaica ha portato il costo dell’energia solare ad una costante riduzione.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.