Leasing: locazione finanziaria

di Laura Commenta

leasingTramite questa operazione finanziaria si ottiene la disponibilità di un bene che viene acquistato secondo le nostre scelte dalla società di leasing con cui si stipula il contratto. In pratica cosa succede? La società di leasing compra il bene direttamente dal fornitore, però siamo noi che scegliamo il tipo di bene e il fornitore da cui comprarlo, possiamo inoltre trattare per il prezzo ma sarà poi la società di leasing a pagare per noi e alla quale noi pagaremo delle quote di utilizzo. Il leasing in questo modo soddisfa le esigenze di privati, professionisti o imprese per l’acquisizione della disponibilità di beni necessari alla loro attività produttiva.

Al contrario della vendita a rate, nel leasing il bene rimane di proprietà della società concedente per tutta la durata del contratto. Il contratto di leasing quindi prevede che un soggetto specializzato conceda in utilizzo, per un periodo di tempo prefissato, un bene mobile o immobile che noi stessi possiamo aver scelto e ci sono ovviamente dei vantaggi in questo:

– possibilità di finanziare l’intero valore del bene;
– il leasing permette di non intaccare la capacità di credito dell’azienda utilizzatrice;
– permette il frazionamento dell’IVA nei canoni periodici;
– offre la disponibilità del bene senza doverlo acquistare immediatamente.

Allo scadere del contratto, se l’utilizzatore esercita l’opzione di riscatto può decidere di acquistare il bene. Ovviamente il prezzo di riscatto non è uguale al prezzo del bene (pagato dalla società di leasing). Il bene passa all’utilizzatore solo se quest’ultimo al termine dello stesso esercita l’opzione di riscatto.

Il leasing finanzia l’acquisto di costruzioni ad uso industriale o artigianale, locali amministrativi, centri commerciali, nonché centri di logistica, magazzini e altri immobili di tipologia simile. Ancora macchine utensili, macchinari per agricoltura, arredamenti, apparecchiature e strumenti medicali, grandi impianti, macchine operatrici di cantiere, carrelli elevatori, ecc..

Il leasing per beni strumentali può prevedere anche la formula dei canoni variabili (crescenti o decrescenti). Questa é una forma di leasing adatta a coloro che hanno necessità legate ad attività stagionali e che quindi sanno di guadagnare di più in certi periodi dell’anno.