Le differenze tra polizza infortunio e polizza malattia

di Sofia Martini Commenta

La polizza malattia si distingue dalla polizza infortunio in quanto concerne le alterazioni dello stato di salute di una persona che non sono relative a cause violente quali urti, incidenti o cadute. Bensì, al contrario, si generano all’interno dell’organismo.

Sono numerose le tipologie di assicurazione sulla vita. Assicurazioni che riscontrano un enorme seguito. Tra queste possiamo menzionare le polizze che offrono una copertura in caso di malattia e le polizze che offrono una copertura in caso di infortunio. Ma che differenze ci sono?

Family on the beach

La polizza malattia si distingue dalla polizza infortunio in quanto concerne le alterazioni dello stato di salute di una persona che non sono relative a cause violente quali urti, incidenti o cadute. Bensì, al contrario, si generano all’interno dell’organismo.

Le polizze che offrono una copertura sulla malattia offrono, nella fattispecie, una copertura totalizzante. Coprono tutte le spese mediche funzionali per affrontare il danno: ricoveri, operazioni, controlli post-operazione, visite.

Sono molte le compagnie specializzate che operano in questo ramo. Le assicurazioni sanitarie funzionano pagando un premio, al quale corrisponderà una copertura delle spese per il cliente. Vi è, inoltre, un massimale di risarcimento da tenere in considerazione. Solitamente si aggira intorno ai 50.000 euro. Tuttavia, alcune soluzioni consentono previo pagamento del premio, un massimale illimitato.

 

Chi puo’ assicurarsi? Una sola persona oppure tutto il nucleo familiare.

Vi sono 2 tipologie di polizza malattia: risarcitoria e a rimborso spese.

  • polizza malattia risarcitoria: contempla il risarcimento da parte della compagnia dopo che l’assicurato ha affrontato le spese autonomamente.
  • polizza malattia a rimborso spese: disciplina che in caso di day hospital o ricovero con o senza intervento chirurgico, vengano ad essere coperte le spese relative ad oneri medici e spese per il materiale medico, rette di degenza, spese per accertamenti diagnostici, spese di trapianto, spese per l’acquisto di protesi e spese per esami e farmaci successive all’intervento. L’erogazione della somma è contestuale alle spese.