L’assicurazione del mutuo, linee guida

di Daniele Pace Commenta

Fare un mutuo oggi significa anche produrre un iter burocratico nel mondo delle assicurazioni, obbligatorie per legge, o anche facoltative.

Fare un mutuo oggi significa anche produrre un iter burocratico nel mondo delle assicurazioni, obbligatorie per legge, o anche facoltative. Il mutuatario però si trova spesso impreparato ad affrontare sia le pratiche burocratiche, che a districarsi tra quello che si deve fare obbligatoriamente e quello che invece è consigliabile fare. Certamente l’assicurazione contro l’incendio deve essere una delle polizze da presentare alla banca quando si chiede un mutuo, per proteggere per prima cosa il proprio investimento da eventuali disgrazie, e fare in modo che la banca sia allo stesso modo coperta, in considerazione del fatto che poi si dovrà chiedere un altro mutuo o un finanziamento sia per le riparazione che per un eventuale nuovo acquisto.

È possibile però, fare un assicurazione anche sul mutuo, richiedendo magari alla banca di farsene carico. La soluzione è spesso accettata dagli istituti di credito, e comunque, in periodi di crisi, si consiglia al mutuatario, se è nelle possibilità, di stipularla in proprio, nel caso la banca rifiutasse.

L’assicurazione sul mutuo, consente di essere coperti in caso non si riesca a pagare la rata alla propria banca, ma non è obbligatoria come quella per l’incendio. Alcune banche la richiedono, ma il cliente, potendo rifiutare, potrà anche rivolgersi ad altri istituti. Oppure può rifiutare la polizza proposta dalla propria banca e rivolgersi ad altri assicuratori, come ad esempio alle polizze Mutuo Vivo di MerLite o al Multirischi abitazione di Genertel. Vi consigliamo comunque una ricerca dettagliata prima di prendere qualsiasi decisione.