La Tribù Linear, un antidoto alla disgregazione sociale…

di Moreno Commenta

L’Uomo è un animale sociale, le persone non sono fatte per vivere da sole”. Sono parole del latino Seneca. Quindi parole antiche, eppure forse ancora attuali ai giorni nostri. Già, perché se da un lato è evidente – nel mondo contemporaneo – la tendenza alla disgregazione, al “fare per sé” (e qui molti studiosi individuano l’origine della crisi dei partiti di massa, ma anche del cattolicesimo), d’altra parte è innegabile il bisogno di “appoggiarsi a qualcuno” che è proprio di ciascuno di noi. La socialità di cui parlava Seneca, quindi, esiste ancora. Solo in formule diverse da prima e perciò ancora difficilmente governabili. Ma qualcuno sta provando ad interpretarle…

E’ il caso della compagnia di assicurazioni Linear, che proprio sulla scorta delle analisi di cui sopra ha creato una “tribù”, mutuando questo modello dalle società primitive. La “Tribù Linear” altro non è che una sorta di forum su internet: “Facendo un preventivo – leggiamo dal sito – , potrai chiedere direttamente ad uno dei nostri clienti, maggiori informazioni sulle polizze e sui servizi proposti da Linear”. Insomma, avvicinati a noi e potrai scoprire dalla viva voce di un altro come te quali sono, a suo modo di vedere, i punti di forza e quelli di debolezza delle polizze offerte dal gruppo, uno tra i più attivi in Italia dal punto di vista della raccolta on-line.

I vantaggi di appartenere alla “Tribù” (simboleggiata dalla pittura di due tratti verdi – come il colore della compagnia – all’altezza degli zigomi) sono evidenti: fino al 40% di risparmio sulla RC auto, -25% nel caso di assicurazioni su moto e ciclomotori, +100% (ma in sicurezza, quindi è un aumento ben accetto) per la polizza multi rischi sull’abitazione e possibilità di assicurare anche il camper, sempre contando su  agevolazioni significative. E si entra così a far parte di un gruppo di persone uguali tra loro, con le stesse perplessità e le proprie sensazioni da condividere.