La differenza tra una linea di credito ed un prestito personale

di Daniele Pace Commenta

Le linee di credito, offrono la possibilità di essere rinnovate a tempo indeterminato. Ogni volta va rinnovato il saldo e pagato l'interesse concordato.

Gli imprevisti della vita potrebbero portarvi a richiedere dei prestiti alla vostra banca per affrontare delle situazioni di emergenza. A questo riguardo potrete richiedere dei prestiti personali non vincolati da finalità, come lo sono invece i mutui ed altri finanziamenti finalizzati, per cui il denaro preso in prestito deve essere utilizzato per uno scopo preciso.

Se si è nel dubbio tra quello che riguarda un prestito personale e una linea di credito, una piccola guida vi può essere utile, per decidere quale sia la soluzione migliore per voi.

La principale differenza tra un prestito personale non finalizzato, ed una linea di credito, è quella che il primo ha delle rateizzazioni e delle scadenza ben precise, anche se in molti casi rinegoziabili e dilazionabili, mentre le linee di credito, offrono la possibilità di essere rinnovate a tempo indeterminato. Naturalmente ogni volta va rinnovato il saldo e pagato l’interesse concordato. Si tratta infatti, per la linea di credito, di una somma determinata messa a riserva e utilizzabile in base alla vostra necessità, naturalmente nel rispetto delle regole contrattuali. Generalmente, per i soggetti che non sono aziende, queste linee di credito sono molto limitate, ma certamente utili.

Cofidis ad esempio, può aprire una linea d credito fino a 2000 euro, rimborsabile con rate minime di 60 euro al mese. La rata può essere aumentata quando le vostre disponibilità consentono di saldare più rapidamente il credito concesso, con un buon risparmio visto che gli interessi sulle linee di credito sono sempre più alti, fino al 22%, dei prestiti tradizionali.