La composizione del portafoglio degli italiani ad inizio 2014

di Sofia Martini Commenta

Ecco come era composto il portafoglio degli italiani all'inizio di questo ultimo anno, il 2014, tra ricchezza reale, ricchezza finanziaria e passività.

Banca_dItalia logoIn una delle ultime indagini compiute, gli esperti di Bankitalia hanno fatto notare che non solo la ricchezza delle famiglie italiane ad inizio 2014 era inferiore a quella risultante ad inizio 2013, ma anche nei primi mesi del 2014 il flusso di ricchezza per gli italiani si è ulteriormente ridotto di una piccola percentuale. Ecco però come era composto il portafoglio degli italiani all’inizio di questo ultimo anno. 

Si riduce la ricchezza delle famiglie italiane nel 2014

Il 60 per cento era occupato da attività reali, mentre il 40 per cento da attività di tipo finanziario. Si deve aggiungere a queste cifre anche la componente rappresentata dalle parti a debito, che ammontano al 9 per cento del totale, quasi circa 900 miliardi di euro. 

Prelievo forzoso sui conti correnti – Perché il FMI sostiene la sua approvazione

Il dato positivo, tuttavia, è rappresentato dal fatto che nel corso del 2013 la percentuale dedicata al risparmio è tornata a crescere dopo molti anni di crisi economica totalizzando una cifra pari a 46 miliardi di euro contro i 35 dell’anno passato. E questo nonostante una riduzione dei rendimenti dei proventi finanziari, il cosiddetto capital gain, negativo nello stesso periodo per 195 miliardi di euro.

Tirando quindi le somme si vede che a fine anno scorso la ricchezza di natura reale supera i 4.900 miliardi di euro, leggermente in flessione rispetto ai risultati dell’anno precedente. Per quanto riguarda invece la ricchezza di natura finanziaria era pari a 3.848 miliardi di euro, in crescita del 2,1 per cento rispetto al 2012 e per lo più costituita da azioni, obbligazioni, fondi e partecipazioni, piuttosto che da titoli di Stato. .