K2 di Banco Popolare: la carta potenziata

di Laura Commenta

Banco Popolare lancia sul mercato la sua prepagata che fa da conto corrente, Carta K2, che non solo ci permette di pagare nei negozi e di prelevare dagli sportelli automatici come un normale bancomat, ma funziona come conto corrente su cui è possibile accreditare lo stipendio e fare le altre operazioni classiche come bonifici, ricaricare il cellulare, pagare le utenze e bollettini vari. Lanciata con lo slogan “la tua pocket banca”, Carta K2 nasce come una prepagata ricaricabile utilizzabile sul circuito Mastercard o Paypass, sulla carta possiamo disporre del denaro caricato (permette un massimo di 50 mila euro). Inoltre può essere usata per inviare e ricevere bonifici in Italia e nell’area Sepa (31 Paesi europei).

Quali sono i costi di questa carta? Per fare ricariche e trasferire denaro online occorre sottoscrivere il servizio “By Web” che prevede un canone mensile di 2 euro che si annulla se facciamo due operazioni via web nell’arco di un mese. Per accedere ai servizi on line ci viene fornita una card di sicurezza che si attiva con 15 euro. La ricarica in filiale costa 2,50 euro, la prima ricarica del mese tramite sportello é gratis, mentre è sempre gratis via web. La ricarica in filiale può essere fatta solo in contanti e non con assegno.

La carta dispone anche di tecnologia MasterCard® PayPass. Si tratta di un sistema di ultima tecnologia che consente di rilevare la carta senza bisogno di passarla all’interno del pos, ma soltanto avvicinando la carta al lettore e fino a 25 euro non occorrono nè PIN né firma per poter pagare. Questo tipo di carte prepagate sono sbarcate sul lunario da poco e al momento non hanno avuto molto successo, sarà perchè alcune non sono molto convenienti (rispetto alle normali prepagate), sarà perchè serve solo a chi non ha già un conto corrente e una carta di credito.