Il Prestito per i Pensionati da parte di Intesa SanPaolo

di Roberto Commenta

Si chiama Prestito Pensionati e, come dice il nome, è un prestito personale concesso dalle filiali dell’istituto bancario Intesa SanPaolo destinato esclusivamente ai titolari di pensione INPS. La forma tecnica del finanziamento è in realtà quella di una cessione del quinto della pensione netta, con il solo limite dell’età anagrafica del richiedente, che non può essere superiore agli 80 anni al momento della scadenza del piano di rimborso.

Inoltre, la pensione del richiedente deve rispettare alcuni parametri fissati dall’istituto (ad esempio, non può trattarsi di trattamento pensionistico c.d. “minimo”) e non deve essere interessata da altre cessioni del quinto.

Il tasso applicato al finanziamento personale concesso da Intesa SanPaolo per i pensionati clienti è esclusivamente fisso, e, come accade per similari prodotti della concorrenza, è più basso rispetto alle condizioni fissate per altri prodotti di finanziamento personale, che non siano tuttavia riservati ai correntisti pensionati.

Il prestito si caratterizza inoltre per l’assenza di spese di istruttoria e per la presenza di un’assicurazione obbligatoria, che estingue il finanziamento in caso di decesso del pensionato, prematuramente al termine del piano di ammortamento.

Sono inoltre previste spese di estinzione anticipata nella misura dell’1%, e spese per comunicazioni di legge per 2,50 euro cadauna.

E’ possibile infine richiedere il prestito con un piano di rimborso massimo pari a 10.000, e per importi non superiori a un montante corrispondente a 52.000 euro.