Conto tuo click mobile, iPhone conto e Mobile Banking: il futuro di Banca Sella

di Moreno Commenta

Con l’arrivo nelle nostre mani di un prodotto come l’iPhone molti pensavano di aver finalmente trovato il cellulare dei loro sogni.

Si sbagliavano: o meglio, stavano sottovalutando altre potenzialità dello strumento.

Tra le tante diavolerie presenti nel nuovo oggetto di culto di tanti giovani e meno giovani, la possibilità di connessione rapida alla Rete ha consentito di aprire una nuova frontiera, quella del Mobile Banking.

L’Home Banking, dopo solo qualche anno, sembra già una cosa preistorica. Adesso il conto corrente (che già non era più solo in banca da tanto tempo) non è più a casa ma addirittura in tasca.

E chi, se non Banca Sella, l’istituto da sempre più attento alle nuove invenzioni nel settore, poteva pensare di abbinare la potenza della tecnologia con la solidità di un gruppo bancario ultracentenario? Il prodotto pensato per i correntisti di oggi (e di domani, vista l’età media dei potenziali fruitori, i ragazzi d’oggi) si chiama Conto Tuo Clic Mobile e rappresenta una vera rivoluzione nel mondo bancario.

Adesso è possibile unire tutta l’esperienza maturata nei conti online, con tutti i suoi servizi e funzionalità, e trasportarla nel piccolo apparecchio di casa Apple o negli omologhi prodotti creati dalle aziende concorrenti. Bonifici, trading online, pagamenti e versamenti potranno stare comodamente in tasca. I costi: solo quelli di connessione, dato che le spese del conto sono azzerate fino alla fine del 2009, così come i prelievi allo sportello e i servizi di avviso via sms.

Le carte di credito e debito, invece, restano gratis per sempre. Vi consigliamo sempre di verificare le caratteristiche dell’offerta andando ad uno sportello della banca o sul sito dell’istituto. E in più, ciliegina sulla torta, fino al 15/01/2009 un buono da 50 euro da spendere presso i negozi Trony. E con la rapida successione di innovazioni in questo campo si prevede di ampliare l’offerta e la gamma di servizi offerti. Più di così…