I mutui agevolati Plafond Casa CDP del Credito Valtellinese

di Sofia Martini Commenta

Una delle banche che hanno aderito all'iniziativa Plafond Casa CDP e offe mutui agevolati è il Credito Valtellinese, tra le principali banche di credito cooperativo esistenti oggi in Italia.

crevalSe in questo periodo state pensando di acquistare una nuova abitazione, magari una prima casa, oppure di compiere dei lavori di residenza sulla casa che abitate insieme alla vostra famiglia, potete approfittare della possibilità di sottoscrivere un mutuo agevolato grazie all’iniziativa promossa dall’ABI, l’Associazione Bancaria Italiana, insieme alla Cassa Depositi e Prestiti. 

Mutui agevolati per l’acquisto e la ristrutturazione con Plafond Casa

L’iniziativa riguarda infatti l’erogazione presso alcuni istituti di credito italiani di mutui a condizioni agevolate sottoscrivibili per l’acquisto di un nuovo immobile e per la ristrutturazione con riqualificazione energetica dello stabile.

In crescita il numero delle banche aderenti al Plafond Casa

Una delle banche che hanno aderito all’iniziativa e offre mutui agevolati è il Credito Valtellinese, tra le principali banche di credito cooperativo esistenti oggi in Italia.

I mutui agevolati Plafond Casa CDP del Credito Valtellinese

I mutui agevolati  proposti dal Credito Valtellinese per l’acquisto della prima casa o della sua ristrutturazione sono:

  • Mutuo Casa Facile Plafond Casa CDP
  • Mutuo Casa Facile tasso fisso Plafond Casa CDP
  • Creval Mutuo Protetto Plafond Casa CDP
  • Mutuo Doppia Scelta Plafond Casa CDP
  • Mutuo Flessibile Plafond Casa CDP.

Tali mutui si differenziano tra loro per alcune caratteristiche tipologiche, ma in quanto tutti mutui agevolati aderenti al progetto Plafond Casa hanno in comune le seguenti caratteristiche:

  • una durata minima di 7 anni e massima di 15 per i mutui con finalità ristrutturazione per accrescimento energetico con importo massimo fissato a 100 mila euro
  • una durata minima di 15 anni e massima di 30 per i mutui ipotecari con importo massimo a 250 mila euro.