I migliori mutui a tasso variabile e a tasso fisso

di Sofia Martini Commenta

Le offerte migliori presso gli istituti di credito più importanti.

Successivamente alle manovre annunciate da Mario Draghi in merito alle proposte dalla Bce, la situazione dei tassi di interesse relativi ai mutui è cambiata radicalmente e si è verificata un’impennata delle surroghe.

La nuova situzione, con lo spread ai minimi storici, consente un’ampia panoramica di nuove offerte e ottime proposte per rivedere i propri finanziamenti accesi anni fa. Nello specifico, il tasso di interesse minimo per i mutui a tasso fisso è ora del 4%. Quello per i mutui a tasso variabile si aggira intorno al 2%.

Quali sono dunque i migliori mutui a tasso variabile e i migliori mutui a tasso fisso?

Numerose sono le offerte da prendere in considerazione:

– Unicredit: “Mutuo Valore Italia…Edizione Speciale”

Questo finanziamento contempla un tasso del 2,0% per il mutuo variabile Euribor 3 mesi. Il taeg è al 2,39%. Questa offerta vale se l’importo del mutuo richiesto non supera il 50% del valore dell’abitazione in base a una disciplina che riguarda anche altri istituti. Vi è in atto un processo di selezione della clientela al fine di tenere bassa la soglia complessiva di rischio. Di conseguenza, l’accesso ai finanziamenti immobiliari grazie a tassi convenienti viene facilitato, ma nel contempo le banche non sono propense ad elevate esposizioni. Unicredit, tuttavia, propone delle alternative nel caso in cui l’importo del mutuo richiesto sia superiore.

Intesa SanPaolo: “Mutuo Domus”

Mutuo personalizzato, in virtù delle esigenze del cliente e del profilo di rischio. In primo luogo, il mutuatario verrà inquadrato in un determinato target. Segue un’attività di consulenza e la successiva proposta di mutuo. Intesa SanPaolo offre particolari condizioni ai giovani tra i 18 e i 35 anni con l’opzione “Mutuo Domus Superflash”. Con tale finanziamento è possibile sospendere rate sino a sei mesi consecutivi e abbreviare/allungare la durata del finanziamento per un massimo di dieci anni, che diventano la metà in caso di mutuo fisso.

– MPS: “Mutuo Italiano Benvenuto”

Si tratta di un mutuo ipotecario per l’abitazione principale. L’offerta è destinata ai nuovi clienti, e permette un’erogazione fino all’80% del valore dell’immobile e per un totale di 300mila euro. Il finanziamento non obbliga il cliente all’apertura di un conto corrente. Egli, tuttavia, dovrà stipulare la polizza assicurativa scoppio incendio per proteggere il valore dell’immobile.