I conti deposito con interessi del 2 per cento ad aprile 2014

di Sofia Martini Commenta

Per chi volesse in questo periodo optare per un conto deposito con interessi di remunerazione piuttosto elevati, esiste la possibilità questo mese di sottoscrivere diverse soluzioni con interesse di remunerazione pari a circa il 2 per cento.

154141152In un post pubblicato in precedenza abbiamo visto che a livello statistico negli ultimi mesi i risparmiatori italiano hanno preferito scegliere forme di investimento sicure e a breve termine. Tra quelle a disposizione sul mercato italiano la scelta dei risparmiatori è caduta principalmente quindi sui conti deposito e sui titoli di stato, in prevalenza Bot, ma tra queste due possibilità le preferenze sono poi andate ai conti deposito.

Perché i conti deposito vengono preferiti ai Bot

I conti deposito riescono infatti ad offrire ai clienti interessi di remunerazione più alti rispetto a quelli dei titoli di stato. Nei conti deposito, inoltre, in molti casi, a seconda dell’offerta i clienti riescono anche ad azzerare le spese, dal momento che non vi sono costi di gestione e in molti casi le imposte statali previste vengono ammortizzate dalla banca che offre il prodotto.

Le differenze tra i Buoni Fruttiferi Postali Ordinari e quelli a Diciotto mesi

Per chi volesse in questo periodo optare per un conto deposito con interessi di remunerazione piuttosto elevati, esiste la possibilità di sottoscrivere diverse soluzioni con un interesse di remunerazione pari a circa il 2 per cento.

In questo post troverete quindi diversi prodotti di questo tipo da aprire al momento.

I conti deposito con interessi al 2 per cento ad aprile 2014

Tra le offerte del mese è possibile infatti individuare ad esempio il conto deposito ContosuIBL proposto da IBL Banca, che offre un interesse pari al 2 per cento sul deposito libero fino al 30 giugno 2014, per tutte le attivazioni che avverranno entro il 30 aprile 2014.  Se si sceglie invece il conto deposito vincolato, gli interessi salgono al 3 per cento con la sottoscrizione del deposito a 24  mesi e non ci sono da pagare spese o un cannone mensile.

Prevede interessi al 2% anche il Conto Deposito Che Banca sui vincoli a 12 mesi. Si paga però l’imposta di bollo.

Per chi ha già un conto corrente Fineco, c’è invece l’opzione CashPark con vincolo a 12 mesi e interessi al 2 per cento. Anche qui si paga però l’imposta di bollo.