Gli incentivi per il GPL e Metano

di Daniele Pace Commenta

gplSono accessibili i nuovi bonus per gli impianti GPL e Metano per le auto a benzina che rientrano nella categoria Euro 4. A partire dal 16 novembre di quest’anno infatti, si possono sfruttare per trasformare la propria auto e contribuire all’ambiente, oltre che al proprio portafogli. Si tratta degli eco-incentivi in convenzione ICBI, Iniziativa Carburanti a Basso Impatto. Le categorie che possono usufruirne sono le auto a benzina Euro 3, che era già inclusa, e Euro 4, come ultima novità legislativa. Altra novità, non potranno usufruire degli incentivi quelli che hanno una automobile in Euro 2, a meno che non abbiano prenotato prima del 15/11/2017. Il bonus è richiedibile nei comuni che hanno aderito all’iniziativa, circa 670, direttamente in officina, che è deputata e verificare il rispetto delle condizioni. Una volta effettuata la verifica, l’incentivo va prenotato online sul sito di Ecogas”. Il governo ha stanziato circa 900mila euro per questa trance di incentivi, che non potranno essere più richiesti una volta esauriti i fondi. Conviene dunque affrettarsi se si ha intenziane di montare un impianto GPL o metano. Si arriva fino a 500 euro di incentivo per impianto Gpl e 600 euro per quello a metano. In pratica si arriva a risparmiare circa il 40% per il GPL e un pochino meno del 30% per il metano. Un impianto GPL costa infatti attorno ai 1200 euro, e quello a metano circa 2000 euro.