Gestire il risparmio dei bambini: Genius Kids

di Laura Commenta

Insegnare sin da bambini cosa significhi risparmiare e quale sia un corretto uso del denaro. Questo si propone di fare Genius KIDS. Si tratta di un libretto al portatore che UniCredit Banca di Roma ha pensato per i bambini fino a 12 anni, per chi crede nell’importanza per il futuro dei propri figli imparare a risparmiare in modo semplice e sicuro fin da quando sono in tenera età.

Genius KIDS non ha spese di apertura né di gestione, ha un tasso creditore del 2,25% annuo e l’imposta di bollo è interamente a carico della Banca, è quindi completamente gratuito. Il piccolo avrà a sua disposizione:

* operazioni illimitate: gratis tutti i versamenti e i prelievi effettuati sul libretto;
* polizze vita sottoscrivibili dal genitore.

Si tratta di un libretto, come detto sopra, al portatore. I libretti di risparmio si distinguono tra i nominativi e quelli al portatore. I primi sono associati a persone fisiche, i secondi non sono collegati con l’utilizzatore e possono quindi essere adoperati da chiunque ne detenga il possesso. Per la legge italiana antiriciclaggio questi ultimi non potevano avere un saldo superiore a 12.500 euro e per la legge sugli accertamenti bancari, chiunque si presenti allo sportello per operare in qualunque modalità con un libretto al portatore deve presentare un documento di identità e il codice fiscale. Con la nuova legge i libretti di deposito bancari al portatore non potranno avere un saldo superiore ai 4.999,99 euro. I libretti con saldi superiori devono essere regolarizzati entro il 30 giugno 2009.

Per coloro che non si sono adeguati ai limiti previsti dalla legge, dal 1 luglio scatteranno le sanzioni amministrative del Ministero dell’Economia, previste dalla legge antiriciclaggio. Per i libretti con importo fino a 250 mila euro la sanzione può arrivare al 20% del saldo, mentre per quelli con più di 250 mila euro la sanzione va dal 20 al 40% del saldo.