A Genova il mercato immobiliare cresce

di Daniele Pace Commenta

Il mercato immobiliare residenziale di Genova ha vissuto nel 2016 una fase di rilancio che è presente ancora oggi, grazie all’incremento delle compravendite

Il mercato immobiliare residenziale di Genova ha vissuto nel 2016 una fase di rilancio che è presente ancora oggi, grazie all’incremento delle compravendite del 5% rispetto agli anni precedenti, che ha visto per la chiusura del vecchio anno, circa seimila transazioni. Scenari Immobiliari ha confermato tali dati, dopo un’indagine che ha messo in evidenza, come il settore immobiliare si è risollevato, con un trend che proseguirà anche nel 2017. Grazie ad un offerta pari a 8.500 unità ovvero del 2%, l’andamento negativo degli ultimi anni sembra essersi invertito, mentre per le nuove costruzioni, l’edilizia ha puntato nei quartieri marittimi presenti nella fascia semicentrale della città. Il prezzo al metro quadro è risalito leggermente nella zona centrale e semicentrale, ma restando comunque ad un livello stabile. Il rialzo in entrambe le zone dovrebbe avvenire entro la fine del 2017 con importi del +1,4% rispetto agli anni 2015 e 2016, ovvero un valore di circa 3.400 euro al metro quadro.

IN periferia la situazione è molto diversa, dove è ancora presenta oggi la contrazione della spesa a -4% con il segno della variazione, che dovrebbe rientrare a fine anno.

Per i canoni di locazione, interessati anch’essi dalla stabilità, i quartieri centrali hanno registrato valori massimi di 145 euro al metro quadro annuo, contro i 90 euro delle vie limitrofe.