Le frodi assicurative incidono sul costo del premio

di Sofia Martini Commenta

Le frodi alle assicurazioni aumentano il costo del premio per assicurare un veicolo

Frodare le assicurazioni da oggi non sarà cosi facile come poteva esserlo prima poiché è in fase di attuazione una speciale banca dati  che si rivelerà indispensabile per sventare  le truffe perpetrate alle assicurazioni. Le truffe assicurative, purtroppo hanno un risvolto poco simpatico che forse non tutti gli automobilisti o conduttori di veicoli ne sono a conoscenza. Infatti, il costo della frode portata a termine, verrà scaricata sul costo del premio di ogni singolo cliente in Italia che ne subirà involontariamente le conseguenze con un aumento della rata da pagare.

Assicurazioni auto con costi in crescita per giovani e over 55

Per cercare di rimarginare questa piaga sociale che è diventata una vera e propria emergenza nazionale, è stata messa a punto una particolare lista, con la cooperazione di vari organismi interministeriali e con la supervisione del garante per la Privacy , che avrà la funzione di  limitare il più possibile le truffe alle compagnie assicurative e di conseguenza ridurre il premio annuo che ogni singolo cliente deve pagare.

Al momento si tratta di uno studio in fase di evoluzione steso dal ministero per lo Sviluppo Economico e quello delle infrastrutture e dei trasporti, che da ultimo sarà amministrata dall’autorità vigilante sul settore assicurativo, Ivass. Naturalmente l’auspicio che al più presto entri in vigore questo speciale strumento che andrà a vantaggio di tutti i proprietari di un contratto di assicurazione che ne beneficeranno vedendo un costo inferiore della propria assicurazione. Per quanto riguarda il rispetto della Privacy, il garante ha preteso l’utilizzo dei dati al solo fine indicato. E gli stessi dati saranno mantenuti esclusivamente per un periodo di 5 anni.