Finanziamenti per il sistema agricolo toscano

di Fil 2

Nella Regione Toscana arrivano altri nove milioni di euro a sostegno dell’agricoltura, ed in particolare 5 milioni di euro per il piano di sviluppo rurale, ed i restanti 4 milioni di euro a valere sul piano agricolo regionale. A darne notizia è stato Gianni Salvadori, Assessore all’agricoltura della Regione Toscana nel far presente come le risorse confluiranno in un apposito fondo di garanzia che, attraverso la gestione da parte di Fidi Toscana, permetterà alle imprese del settore di poter accedere a finanziamenti coperti da garanzia gratuita fino al 60% dell’erogato. Nel dettaglio, con le nuove risorse a disposizione le imprese agricole potranno ottenere finanziamenti per la sottoscrizione di cambiali agrarie, per il reintegro della liquidità a fronte di investimenti che sono stati già effettuati, ma anche per il consolidamento a medio/lungo termine di debiti a breve scadenza, e rifinanziamento del debito a medio e lungo termine. Ad oggi, attraverso Fidi Toscana, sono stati attivati finanziamenti, per un controvalore pari all’incirca a dodici milioni di euro, coperti da garanzia.

Complessivamente le domande di garanzia giunte a Fidi Toscana da parte delle imprese agricole sono state poco più di 200 nell’ambito di misure quali quelle sulle garanzie dei finanziamenti che sono utilizzabili anche da parte di altri settori produttivi operanti nella Regione. Secondo quanto dichiarato dall’Assessore Salvadori, le nuove risorse sono state reperite dalla Regione nonostante le difficoltà al fine di sostenere le imprese, risolvere i problemi di crisi di liquidità, e ridare slancio sul territorio al tessuto produttivo toscano.

E per le PMI toscane che non operano nel settore agricolo entro la fine del corrente mese, in accordo con quanto dichiarato nei giorni scorsi dall’Assessore alle attività produttive della Regione Toscana, Gianfranco Simoncini, potranno beneficiare di finanziamenti a tasso zero grazie all’attivazione di un fondo rotativo. Il tutto al fine di incentivare gli investimenti e permettere alle PMI toscane di rimanere competitive sul mercato.

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.