Finanziamenti imprese Liguria per la promozione internazionale

di Fil Commenta

promozione-internazionaleSi aprirà venerdì prossimo, 15 gennaio 2010, in Liguria, un Bando che la Regione ha messo a punto per la promozione delle imprese all’estero; questo a seguito dell’approvazione del Bando giunta il 4 dicembre scorso con una delibera, la numero 1672, da parte della Giunta della Regione Liguria con l’obiettivo di sostenere l’internazionalizzazione delle imprese della Regione tramite progetti di valorizzazione, su scala internazionale, dei servizi e dei prodotti in modo tale che venga garantita la diffusione dell’eccellenza ligure fuori dai confini nazionali. In particolare, grazie ad una dotazione associata al Bando pari a ben 830 mila euro, la Regione potrà sostenere a livello economico le società consortili ed i consorzi con finanziamenti, sotto forma di contributi, pari al 70% delle spese sostenute ed ammissibili con un massimale di 50 mila euro.

Per le associazioni di categoria di imprese produttive della Regione Liguria, invece, il Bando garantisce la concessione di finanziamenti pari al 100% della spesa di investimento ammissibile con un massimale pari a ben 80 mila euro. Tra i progetti ammessi ai contributi ci sono, tra l’altro, quelli che prevedono la messa a punto di attività di commercio elettronico all’estero, creazione di Portali in lingua straniera, realizzazione di workshop e conferenze, ma anche la partecipazione a manifestazioni fieristiche aventi carattere internazionale.

Per quanto riguarda l’avvio di presentazione delle domande, alla società regionale Liguria International (controllata da Filse Spa e partecipata dalle Camere di Commercio di Genova, Imperia, La Spezia e Savona), queste dovranno essere presentate, come accennato, a partire dal prossimo 15 gennaio e comunque non oltre la data limite del 15 marzo del 2010. L’accesso ai contributi è comunque subordinato al fatto che le piccole e medie imprese, associate in rete o aggregate, mantengano sul territorio della Liguria non solo la quota più ampia delle proprie attività produttive, ma anche tutte quelle attività legate allo sviluppo ed alla ricerca includendo anche la direzione commerciale.