Finanziamenti imprese Emilia-Romagna per lo sviluppo rurale

di Fil 1

A valere sul programma regionale di sviluppo rurale dal 2007 al 2013 sono stati stanziati nella Regione Emilia-Romagna la bellezza di 1.057 milioni di euro, di cui ad oggi la metà, 584 milioni di euro per l’esattezza, sono stati già impegnati. A darne notizia è stata nei giorni scorsi  l’Amministrazione regionale dell’Emilia-Romagna in base alle rilevazioni effettuate alla data del 31 dicembre del 2010, che corrisponde ai primi tre anni di avvio della misura. Le imprese beneficiarie dei finanziamenti sono state sinora ben 19 mila, con la conseguenza che è stato già superato il livello della programmazione per lo sviluppo rurale dal 2000 al 2006, quando in totale le imprese agricole beneficiarie furono poco meno di 16 mila. L’8% delle risorse nel triennio è andato ai giovani titolari di imprese agricole, cui in controvalore sono stati assegnati finanziamenti per una quota pari al 19% del totale.

I progetti hanno sinora coinvolto quasi 500 mila ettari di terreno sul territorio regionale a fronte anche di interventi finalizzati alla riduzione dell’impatto ambientale. In accordo con quanto riportato dal sito Internet della Regione Emilia-Romagna, sono state infatti portate avanti con i finanziamenti azioni per la valorizzazione e la salvaguardia dell’habitat, ma anche per la conservazione delle specie, la qualità dei suoli e la tutela delle risorse idriche.

In questo modo, secondo quanto ha dichiarato l’Assessore regionale Tiberio Rabboni, anche se in un momento difficile del nostro Paese, si va verso un’agricoltura emiliano-romagnola competitiva e sostenibile; questo perché si prendono misure finalizzate a curare i punti deboli del sistema agricolo nella Regione Emilia Romagna attraverso il ricambio generazionale, lo sviluppo sostenibile e per i processi di ammodernamento del settore. E per il futuro l’Assessore ha annunciato in anteprima che dopo l’estate uscirà in Emilia-Romagna un bando per i progetti di filiera nel settore lattiero/caseario avente una dotazione finanziaria pari all’incirca a 20 milioni di euro.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.