Estinzione mutuo primo desiderio degli italiani

di Roberto Commenta

mutuoStando al recente sondaggio curato da Found!, che ha monitorato le intenzioni di un campione di 1.200 italiani, e consultato circa 50 tra psicologi, psicoterapeuti e sociologi, il desiderio principale degli italiani è l’estinzione del mutuo: nella Notte di San Lorenzo (con il culmine di “stelle cadenti” che si registrerà proprio oggi) gli italiani si riscoprono molto più realisti, e ben poco sognatori.

Il “merito” di questa concretezza tricolore è certamente attribuibile alla crisi, con il 70 per cento degli psicologi che parlano apertamente di un “appiattimento” della capacità di sognare, come chiaro sintomo di difficoltà e di depressione. Di fatti, dal sondaggio emerge come il 45 per cento degli italiani abbia smesso di esprimere grandi desideri e aspettative, e che a prevalere sarebbero solamente le cose concrete (39%) e, a malapena, i sogni che nascono dai media televisivi (27%).

Alla luce di quanto sopra, al primo posto tra i desideri degli uomini italiani c’è la casa (71%), e la correlata estinzione del mutuo (vedi anche previsioni mutui Bankitalia pessimista, un’analisi sul futuro a breve e a medio termine formulata dall’istituto monetario italiano sull’evoluzione delle erogazioni dei mutui casa). Molte speranze sono tuttavia affidate ai giochi e non all’impegno lavorativo: il 55% spera infatti di fare il colpo al SuperEnalotto e diventare ricco. A seguire, dietro il mutuo, un 64% di italiani che spera di cambiare macchina con un bel modello nuovo, o trovare un lavoro decoroso (59%).

E l’amore? Contrariamente a quanto avrebbero potuto sostenere i più romantici, l’amore è solamente al sesto posto (47%), scavalcato addirittura dal desiderio di notorietà (51%). Ancora, tra i desideri degli uomini, contraddistinti da percentuali minori, anche il trovare il bel tempo durante le sospirate ferie (35%) e il non trovarsi coinvolti in qualche sciagura (29%).

Insomma, la crisi sembra avere appiattito la capacità di esprimere sogni e aspirazioni, lasciando pertanto spazio alle cose più concrete. E voi che desiderio esprimerete stanotte?