Detrazioni fiscali 2018

di Daniele Pace Commenta

Il 2018 si apre con nuove detrazioni fiscali per gli italiani, come ad esempio quella degli ausili didattici per i disturbi di apprendimento. Rinviato al prossimo anno l’aumento del limite di reddito per i figli a carico.
Reintrodotta l’agevolazione per gli abbonamenti ai trasporti pubblici fino a 250 euro di spesa. Nelle agevolazioni sono compresi anche gli scuola bus e i treni interregionali. Nell’agevolazione per i disturbi di apprendimento la detrazione è del 19% su tutti gli strumenti da comprare, senza nessun limite. Introdotto anche un bonus per i musicisti studenti dei licei musicali, e dei conservatori. Qui il bonus è del 65%, fino a 2.500 euro. Serve a comprare nuovi strumenti musicali. Sempre per gli studenti, c’è la detrazione per gli universitari fuori sede, lontani almeno 100 chilometri dalla famiglia. Continua anche il bonus bebè per le donne in gravidanza e un reddito Isee inferiore ai 25.000 euro. La donna percepirà 960 euro, ma solo nel primo anno di vita del bambino.

Come detto, è stato rinviato all’anno prossimo l’aumento del limite di reddito per usufruire dei bonus per chi ha figli a carico. Quindi i precari ma con reddito superiore a 2.840 euro l’anno dovranno attendere. Solo dal 2019 infatti, il nuovo limite sarà portato a 4.000 euro, per figlio fino a 24 anni di età.