Come detrarre le spese delle ristrutturazioni

di Daniele Pace Commenta

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato una guida da leggere, per sfruttare l'opportunità della detrazione. La prima notizia è la proroga per le detrazioni.

ristrutturazioniLe ristrutturazioni, quando sono finanziate con un mutuo o un prestito, oppure pagate in contanti, possono essere detratte dalle dichiarazioni delle tasse, o si può sfruttare uno dei tanti bonus per le conversioni energetiche. L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una guida da leggere, per sfruttare l’opportunità della detrazione. La prima notizia è la proroga per le detrazioni del 50% sui costi per il recupero edilizio degli immobili. La proroga è fissata alla fine dell’anno, ed è valida per un massimale di 96 mila euro. Proroga anche per le spese sostenute nella riconversione energetica degli elettrodomestici e dei mobili, ma solo per i lavori eseguiti dal 2016 in poi, con data al 1 gennaio. Anche le spese per le ristrutturazioni dei sistemi antisismici rientra nelle detrazioni, al 50%, con scadenza al 31 dicembre 2021, sempre per un massimale di 96mila euro. Inoltre, più l’intervento è importante, più aumenta la detrazione, che può arrivare anche al 85% della spesa sostenuta. Naturalmente va fatta una perizia sismica. Poi ci sono altre detrazioni che possono essere sfruttate, sempre seguendo la Guida pubblicata online sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Qui troverete non solo le detrazioni possibili, ma anche tutti i requisiti che dovranno essere presentati per ottenerle.