Credito Mio, SAVA finanzia la vostra nuova FIAT

di Moreno 1

logo-fiatCredito Mio, ovvero il modo più semplice per acquistare un’auto nuova”. Si apre così la proposta contenuta nella brochure informativa distribuita da SAVA, la finanziaria del gruppo FIAT nata per venire incontro alle esigenze di chi volesse acquistare una nuova autovettura pur non avendo, da solo, le possibilità economiche – o la convenienza – per farlo. Ora che il mercato è in lenta ripresa ma cerca un boom che possa significare rilancio; ora che lo Stato si è impegnato avanzando una proposta di ecoincentivi per la rottamazione del vecchio parco macchine e l’acquisto di nuove vetture; ora che acquistare un’automobile, a conti fatti, sicuramente conviene, ecco che da FIAT arriva un prodotto finanziario atto a soddisfare la platea degli automobilisti.

Con Credito Mio, basta un minimo anticipo per avere la sicurezza di mettersi da subito al volante. In base alle esigenze di ciascuno, infatti, è possibile decidere in quanto tempo (cioè in quante rate) rimborsare l’importo finanziato, scegliendo una durata compresa tra i 12 ed i 72 mesi. Con Credito Mio, l’importo della vostra rata rimarrà costante, sempre uguale a se stesso, senza subire alcuna variazione. Per la comodità del consumatore, poi, SAVA offre la dilazione della prima rata: l’addebito infatti avverrà solo dopo 30 giorni dall’attivazione del contratto.

L’anticipo è minimo, le rate sono a tasso fisso, non è previsto il salasso della maxirata finale mentre invece è prevista eccome la comoda possibilità di addebitare il tutto sul conto corrente bancario o anche sul conto Banco Posta. Inoltre, tra gli esclusivi servizi che si possono abbinare a Credito Mio troverete alcuni pacchetti assicurativi sviluppati assieme ai partner più apprezzati del settore. Come l’Antifurto Identica, con la marchiatura indelebile Identicar del numero di telaio su tutti i cristalli del vetro, la polizza Identica Red contro furto incendio e rapina e IdenticaGold, che a queste tutele poc’anzi citate aggiunge la garanzia Kasko.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.