Costi carta di credito all’estero

di Roberto Commenta

carta creditoQuando ci si trova all’estero per viaggi di piacere o per lavoro, è comune utilizzare frequentemente la carta di credito. Tale strumento diventa così un valido alleato per sostenere le nostre spese e le nostre esigenze di contante: ma quali sono i rischi che si corrono utilizzando la carta all’estero? Quali sono i costi di questo strumento di pagamento quando si utilizza la carta di credito? In che modo conviene utilizzare la tessera?

Cominciamo con il ricordare che in Italia – contrariamente a quanto avviene in altri Paesi europei – l’utilizzo della carta di credito in ambito nazionale genera di per sé dei costi piuttosto significativi (di norma proporzionali all’importo del prelevamento effettuato presso gli sportelli automatici bancari).

I costi vengono invece ampliati ulteriormente quando ci si trova all’estero. In questo caso, infatti, i costi dei prelevamenti subiscono una crescita nella loro commissione proporzionale, e subiscono un ulteriore apprezzamento se – oltre alla “ordinaria” commissione di prelevamento – si deve aggiungere anche la commissione di “cambio valuta” (ovvero, la necessità di prelevare una valuta diversa da quella di riferimento, come ad esempio accade negli Stati Uniti quando si devono prelevare dei dollari dagli sportelli automatici bancari locali).

Di norma le commissioni possono essere ridotte parzialmente (ma quasi mai azzerate) quando si tratta di carteplatino” o “oro”. Si tratta di carte di credito particolarmente prestigiose, che le banche riservano alla clientela più facoltosa, che fa un utilizzo più regolare di tale mezzo di pagamento. Queste carte di credito comprendono altresì delle assicurazioni comprese nel canone annuo, come ad esempio delle polizze viaggi che assistono il cliente quando si trova all’estero e subisce qualche sgradita sorpresa nella sua permanenza fuori dai confini nazionali – in proposito vedi anche il risarcimento della carta di credito rubata.

Per maggiori informazioni sui costi delle singole carte di credito, vi suggeriamo di prendere visione dei fogli informativi di trasparenza a disposizione in qualsiasi filiale della vostra banca.