Cosa sono le azioni di risparmio

di Roberto Commenta

azioniLe azioni di risparmio sono dei particolari strumenti che attribuiscono al titolare maggiori diritti di natura reddituale, ma scarsi poteri di natura amministrativa. L’azione di risparmio è pertanto un titolo che si rivolge prevalentemente a coloro che desiderano poter fruire di specifiche condizioni di vantaggio nella partecipazione alla vita di un’azienda, ma che rinunciano (in maniera pressochè totale) a poter influenzare il destino della stessa.

Esaminiamo passo dopo passo quali sono tutte le principali caratteristiche delle azioni di risparmio, e perché potrebbe essere conveniente acquistarle al posto delle azioni ordinarie:

  • Non c’è diritto di voto: l’azione di risparmio non fornisce alcun diritto di voto al suo proprietario all’interno dell’assemblea ordinaria. Il voto è invece esercitabile in un’apposita sede, dedicata agli azionisti di risparmio. La possibilità di influenzare la vita societaria, anche in virtù del possesso di un corposo pacchetto, è pressochè nulla.

 

  • Diritto di opzione per le sole azioni di risparmio: il diritto di opzione è limitato alle sole azioni di risparmio. In altri termini, esercitando il diritto di opzione delle azioni di risparmio non è possibile entrare in possesso di azioni ordinarie.

 

  • Dividendi maggiorati: la caratteristica economica di maggiore vantaggio delle azioni di risparmio è rappresentata dalla possibilità di ottenere un dividendo maggiore rispetto a quello goduto dalle azioni ordinarie.

 

  • Dividendo garantito: anche se non appare in tutti gli statuti, la società potrebbe stabilire una clausola di “dividendo garantito”, ovvero potrebbe stabilire un livello minimo di dividendo, o una sua maggiorazione minima rispetto alle azioni ordinarie, con eventuale cumulabilità del diritto nel caso in cui per un anno (o più) non sia distribuita alcuna cedola.

Come abbiamo visto, pertanto, le azioni di risparmio sono dei titoli particolarmente allettanti per chi desidera puntare al conseguimento di obiettivi di natura economica, previa rinuncia di quasi tutte le azioni amministrative che sono invece riconosciute agli azionisti ordinari. Il loro possesso è inoltre – così come per le azioni ordinarie – indice di rilevazione nel redditometro – del quale abbiamo parlato recentemente anche in proposito dei finanziamenti, domandandoci quanto pesa il mutuo nel redditometro.