Conto Tascabile: la Carta IBAN di CheBanca!, Gruppo Mediobanca

di Moreno 4

Come si fa a dire di no ad uno che ti offre la possibilità di avere sempre in tasca 50mila euro? CheBanca! offre proprio questo, e anche molto di più, con il suo Conto Tascabile, la Carta IBAN più glamour dell’intero mercato. Già, perché oltre a caratteristiche economicamente vantaggiose, che vedremo in seguito, Conto Tascabile è l’unica soluzione di Carta IBAN attualmente sul mercato ad offrire la possibilità di personalizzare il supporto magnetico scegliendone il colore tra uno dei sette che compongono l’arcobaleno.  Ad ulteriore dimostrazione del fatto che la carta è solo vostra, poi, ecco il “dovere” di imprimervi sopra il nome ed – in calce – il codice IBAN, assegnato da CheBanca!. Perché questa carta magnetica è a tutti gli effetti un conto corrente…

“La usi per pagare, prelevare, fare e ricevere bonifici, accreditare lo stipendio o la pensione e domiciliare le utenze”, come leggiamo nella pagina dedicata del sito. Il tutto, senza dover corrispondere le imposte di bollo, sostituite (alla voce costi) da un canone mensile di un solo euro. La Carta IBAN di CheBanca! Non è una carta di credito: Conto Tascabile vi si differenzia per il fatto che quando viene utilizzato, l’importo speso viene addebitato immediatamente.

Con Conto Tascabile “Puoi pagare MAV, RAV, F24 e ricaricare il tuo cellulare”, fare spese fino a 5mila euro al giorno (a patto, chiaramente, di disporne), ricevere ed effettuare bonifici, fare rifornimento alla pompa di benzina senza dover soggiacere a costi di commissione. Il punto debole di questa carta, secondo qualcuno, è la scarsa protezione dalle frodi: CheBanca! ha ovviato a questo inconveniente allestendo un servizio di SMS Alert che ti avvisa ad ogni utilizzo della carta. E “se qualcuno utilizza la tua carta perché te l’ha rubata o clonata, ti rimborsiamo completamente salvo dolo o colpa”. Anche il blocco della carta è gratuito, in modo che la tua sicurezza non abbia prezzo.

Commenti (4)

  1. Gruppo Mediobanca cmq!

    Mediolanum è tutt un altra storia!

I commenti sono disabilitati.