Conto corrente zero spese, quali offerte a giugno 2015

di Sofia Martini Commenta

Conto corrente zero spese, quali offerte a giugno 2015? Una panoramica per chi deve scegliere un servizio low cost.

Ormai la scelta di un conto corrente dipende soltanto dalla capacità di risparmio sui costi offerta dal prodotto creditizio. Il miglior conto è quello che a parità di servizi di base, dà la possibilità di pagare i costi minori. In pratica la ricerca è sempre concentrata sulle soluzioni a canone zero

A costo zero e con servizi molto interessanti, oggi possono essere trovati i conti Widiba e Webank. Ci sono una serie di agevolazioni collegate a questi conti, che riguardano l’azzeramento concorrenziale delle commissioni per le principali operazioni. In questo caso è cruciale che una banca riesca ad abbandonare l’uso della carta, evitando gli sprechi.

Conto Bancadinamica, tassi fino all’1,30%

Bisogna poi considerare la voce da calcolare nel complesso che è l’imposta di bollo confermata per il 2015 a 34,20 euro. Questo costo è gestito in modo diverso dalle varie banche che possono decidere infatti di esentare dal pagamento dell’imposta i clienti a patto che rispettino alcune condizioni.

Molto interessanti in tal senso sono le proposte dei conti che arrivano da Bancadinamica che offre un conto a zero spese e operatività illimitata gratuita; da Conto Corrente Arancio che non prevede imposta di bollo a prescindere dall’importo in giacenza: da Conto Corrente CheBanca! che non prevede né canone né imposta di bollo con la possibilità di avere servizi aggiuntivi senza costi supplementari. Si paga infatti soltanto l’assistenza in filiale con 2 euro al mese: conto Youbanking a zero spese per operatività e canone, con imposta di bollo azzerata.