Conto corrente semplice da Cassa di Risparmio di Ravenna

di Roberto Commenta

Il conto corrente semplice, disponibile in tutte le filiali della Cassa di Risparmio di Ravenna, è un rapporto bancario ordinario che – a fronte di un canone annuo contenuto – permetterà al suo titolare di poter effettuare tutte le principali operazioni utili per una migliore gestione delle proprie giacenze. Il rapporto è reso disponibile in virtù di una recente convenzione tra l’Associazione Bancaria Italiana e le principali associazioni dei consumatori, al fine di favorire l’adesione dei cittadini consumatori privati ai rapporti di conto corrente.

I servizi offerti dal “Conto Corrente semplice”, contro il pagamento di un canone annuo fisso di 36,00 Euro,  bloccato fino al 31 dicembre 2012 (oltre ad oneri fiscali previsti per legge), sono comprensivi di una carta di debito e dell’accesso ai canali alternativi, 6 richieste di elenco movimenti, 6 prelevamenti di denaro contante allo sportello, illimitate transazioni di prelievo tramite ATM della Banca o del Gruppo, 6 operazioni di prelievo tramite ATM di altre Banche, illimitate operazioni di addebito delle domiciliazioni RID, illimitate operazioni di pagamenti ricevuti tramite bonifico (incluso accredito stipendio e pensione).

Ancora, sono compresi nel canone 12 pagamenti ricorrenti effettuati con addebito in C/C, 6 pagamenti effettuati tramite bonifico SEPA con addebito in C/C, 12 versamenti contanti e/o versamenti assegni, una comunicazione da trasparenza (incluso spese postali), 4 invii informativa periodica (estratti conto e documento di sintesi) (incluso spese postali), illimitate operazioni Pago Bancomat (vedi anhce le condizioni del conto leggero dal Banco Popolare).

Segnaliamo ad ogni modo come il Cliente può comunque effettuare altre tipologie di bonifici diversi dal “bonifico SEPA con addebito in C/C” previsto da Banca d’Italia, previo il pagamento dei relativi costi, riportati sul Foglio Informativo a disposizione presso le filiali, e che il “Conto Corrente semplice” non prevede l’accesso a tipologie di servizi diversi da quelli convenuti.

Sul proprio sito internet l’istituto di credito evidenzia infine che in virtù della peculiarità del prodotto, per i servizi sopra elencati, il Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di Ravenna S.p.A. applicherà, fino al 31 dicembre 2012, la gratuità delle operazioni (costo di scritturazione contabile e commissioni), anche se eseguite in numero maggiore rispetto a quanto stabilito da Banca d’Italia.