Conto corrente artigiani con meccanismo premiante

di Fil Commenta

conto-corrente-artigianiSi chiama “Impiù“, ed è un interessante conto corrente, della gamma business, ovverosia per le imprese, ideato dall’istituto di credito Banca Marche con un meccanismo premiante che da un lato prevede la formula del “tutto compreso”, ma dall’altro permette di usufruire di un meccanismo premiante costituito da sconti ed agevolazioni in base ai prodotti di Banca Marche posseduti. Innanzi tutto, il conto correnteImpiù” ha un costo subito scontato del 25% se si è soci di Banca Marche e si hanno su un deposito titoli aperto in Banca Marche almeno 500 azioni dell’Istituto di credito. E visto che molto spesso gli artigiani al conto per l’impresa associano anche un conto personale, questo per i correntisti “Impiù” viene scontato del 10% per i conti Banca Marche Gamma, Felicetà, Alpha, Beta, Sconto e Conto 18-26.

Grazie al meccanismo delle premialità il canone mensile di  “Impiù“, pari a 27 euro, tende sempre di più ad abbassarsi; se ad esempio l’artigiano ha aumentato di almeno il 10% il volume del transato con il POS rispetto all’anno precedente, scatta un altro 10% di sconto sul canone mensile base. Altri 0,50 euro al mese vengono tolti dal canone mensile se, ad esempio, l’impresa artigiana ha un leasing con Medioleasing; altri 0,50 euro se si sottoscrive una polizza Azienda, ed altrettanti se viene sottoscritta una polizza previdenziale o una temporanea caso morte.

E per quegli artigiani, correntisti di “Impiù“, che non hanno un leasing, ma magari hanno un prestito chirografario o un mutuo a medio o a lungo termine, allo stesso modo scatta la riduzione di 0,50 euro mensili dal canone. Comprese nel canone base, al di là della possibilità di fruire o meno degli sconti in base ai prodotti di Banca Marche posseduti, ci sono ben due Cartasi Business, altrettanti Bancomat base, una Viacard per Telepass, agevolazioni per il POS ed una copertura assicurativa costituita dalla polizza per diaria da ricovero.