Conti deposito agosto 2013: guida alla scelta del migliore

di Roberto Commenta

Che-Banca-Conto-depositoRaramente il mese di agosto conduce grandi novità in ambito bancario e nell’offerta degli istituti di credito in favore della propria clientela. Anche l’ottavo mese del 2013 non sembra compiere eccezione a tale tendenza, riproponendo – in gran parte – le stesse condizioni che avevamo avuto modo di intravedere nel corso del precedente mese di luglio.

Per quanto riguarda l’ipotesi di un vincolo delle somme depositate a 6 mesi, possiamo assumere come riferimento un tasso di interesse pari almeno all’1 per cento, ovvero almeno 25 basis points in più rispetto a quanto offerto dai Bot. In questo caso, non abbiamo che l’imbarazzo della scelta, visto e considerato che i rendimenti netti per periodi di tale estensione superano di gran lunga quanto proposto dai titoli di Stato.

Tra le varie alternative, segnaliamo ad esempio il conto Rendimax, che a 6 mesi propone un tasso di interesse netto dell’1,80 per cento, con un versamento minimo di soli 1.000 euro. L’imposta di bollo e le altre spese sono interamente a carico dell’istituto di credito: così come avviene in diverse altre alternative, anche in questo caso gli interessi vengono corrisposti in via posticipata (vedi anche il nostro speciale sui conti correnti online in crescita in Italia).

Ancora più ricca sembra essere la proposta di Banca Ibl, che per il suo conto vincolato a sei mesi propone un tasso di interesse netto del 2,5 per cento con bassissime soglie di accesso, e imposta di bollo e altre spese interamente a carico della banca. Banca Marche riesce a offrire un tasso ancora più conveniente, andando a proporre un rendimento netto del 2,56 per cento, con un capitale investito minimo che parte da una soglia leggermente superiore a quanto stabilito dalle altre banche (5 mila euro). In questo caso, inoltre, occorre considerare come l’imposta di bollo sia a carico del cliente, e lo svincolo anticipato provoca la perdita degli interessi.