Conti correnti postali

di Roberto 1

BancoPosta offre una discreta gamma di conti correnti postali utili, e riservati a differenti fasce di clientela. Cerchiamo di comprendere quali sono le caratteristiche dei vari rapporti, e in che modo sia possibile poter sottoscrivere tali relazioni.

Conto corrente Bancoposta Più 

Il conto corrente BancoPosta Più è il tradizionale conto corrente BancoPosta, disponibile a un canone annuo pari a 30,99 euro (azzerabili), con un tasso di interesse annuo creditore lordo dell’1%. Il rapporto consente inoltre di avere accesso a una carta Postamat al costo di 10 euro annui, e una carta di credito al costo di 30,99 euro annui. Sono gratuiti i libretti degli assegni, il costo di domiciliazione delle utenze, gli estratti conti, le spese di apertura e di chiusura. I costi risultano azzerabili in caso di almeno 5 addebiti di utenze all’anno, accredito dello stipendio o della pensione, attivazione della carta BancoPosta Più, titolarità di carta Postamat. 

Conto corrente BancoPosta Click 

Il conto corrente BancoPosta Click è un rapporto di conto corrente che le Poste riservano alla clientela che desideri gestire il proprio denaro in maniera facile e immediata grazie ai servizi di internet banking, con operazioni informative e dispositive effettuabili da personal computer o cellulare. Il conto non ha un canone fisso, e perfino le carte Postamat Click e la carta di credito Credit-Easy saranno concesse senza addebito di alcuna commissione. Tutte le operazioni accessorie sono gratuite. 

Conto corrente BancoPosta 

Il conto corrente BancoPosta è un rapporto bancario a canone fisso, con a disposizione una serie di servizi utilizzabili in maniera flessibile e personalizzabile. Il conto avrà un costo fisso pari a 30,99 euro annui, con un tasso di interesse promozionale annuo lordo del 4%. Sono gratuiti i libretti degli assegni e i costi di domiciliazione delle utenze, così come le spese di apertura e di chiusura e gli estratti conto.

QUALE CONTO CORRENTE APRIRE

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.