Conti correnti: commissione prelievi continua a tenere banco

di Fil Commenta

In Italia, già da alcune settimane, a tenere banco è la polemica sulla cosiddetta “tassa sul contante“, ovverosia la commissione per i prelievi di denaro allo sportello applicata da alcune banche su specifiche tipologie di conto corrente. In particolare, i conti correnti dove si applica la “tassa sul contante”, fino a ben tre euro a prelievo, sono quelli che in genere offrono zero canone mensile, ed operazioni illimitate senza costi aggiuntivi con operatività attraverso i canali alternativi, ovverosia quelli per cui si fanno le operazioni con l’Atm, con il telefono oppure via Internet. Le Associazioni dei Consumatori non ci stanno, ed hanno più volte chiesto l’abolizione delle commissioni di prelievo, mentre l’ABI, Associazione Bancaria Italiana, ha raccomandato alle Banche di mantenere a favore della clientela almeno una tipologia di conto corrente sul quale non vengono applicate commissioni per i prelievi del denaro in giacenza sul conto. Ma questo può bastare?

Ebbene, secondo MC, il Movimento Consumatori, la raccomandazione dell’ABI non solo non è efficace, ma addirittura è controproducente in termini di trasparenza tra il correntista e gli Istituti di credito. Il Movimento Consumatori ha ribadito come la commissione sui prelievi di denaro allo sportello rappresenti in tutto e per tutto un balzello odioso che va in primis a penalizzare quella clientela che di norma ha meno dimestichezza con Bancomat e carte di credito, a partire dagli anziani che, inoltre, sono potenzialmente quelli più vessati in quanto spesso chiedono prelievi per piccoli importi

MC quindi conferma la propria posizione, ovverosia quella di chiedere l’abolizione della “tassa sul contante” per qualsiasi tipologia di conto corrente. Al fine di dare al riguardo visibilità alle banche più virtuose in tal senso, il Movimento Consumatori, sin da ora, si è dichiarato pronto a pubblicare online, sul proprio sito Internet, l’elenco delle Banche che confermeranno l’intenzione di non applicare alcuna commissione di prelievo a tuti i loro clienti/correntisti.