Conti correnti: come risparmiare senza rinunciare alla qualità

di Fil Commenta

In che modo sui conti correnti è possibile risparmiare senza rinunce e senza nello stesso tempo rinunciare alla qualità dei servizi offerti? Ebbene, al riguardo il Consorzio PattiChiari, attraverso il proprio sito Internet, fornisce sei consigli di base, molto semplici, che permettono di risparmiare senza doversi privare di nulla. Innanzitutto, in Italia le banche premiano con minori costi i correntisti che utilizzano i canali online; e allora, attivando l’acquisizione dei documenti online, innanzitutto si inizia a risparmiare sulle spese di produzione dell’estratto conto, nonché sulle spese postali. Stessa musica per le operazioni online, a partire dai bonifici; al riguardo il Consorzio PattiChiari rileva come su ogni operazione di bonifico online, rispetto alla stessa operazione effettuata allo sportello, si risparmi in media ben il 77%. E molte banche, lo ricordiamo, offrono i bonifici online a zero euro di costi aggiuntivi.

In questo modo abbiamo già risparmiato parecchi euro all’anno di costi sul conto corrente. Ma a tutto ciò, per far salire il risparmio, possiamo aggiungere il servizio di domiciliazione delle utenze che è gratuito e che permette al correntista sia di essere sempre in regola con i pagamenti, sia di risparmiare ogni mese o bimestre sui costi legati al pagamento del bollettino.

In materia di pagamenti e di prelievi, il Consorzio PattiChiari, innanzitutto, consiglia di utilizzare le carte al posto del contante anche al fine di ridurre i rischi. D’altronde pagando con la carta Bancomat, o con la carta di credito, gli acquisti a mezzo POS nei negozi sono senza commissioni aggiuntive. E quando si deve prelevare, per evitare l’eventuale applicazione delle commissioni, è sempre bene andare a prelevare dallo sportello Atm del Gruppo bancario che ha emesso la carta di debito. Il tutto fermo restando che poi sul costo annuo del conto corrente incide anche l’eventuale canone mensile applicato dalla banca; ma ci sono anche tanti conti correnti bancari a canone  mensile pari a zero euro particolarmente interessanti.