Consigli Visa Europe per gli italiani che fanno pagamenti all’estero

di Sofia Martini Commenta

Consigli Visa Europe per gli italiani che fanno pagamenti all'estero. Usare il meno possibile i contanti e familiarizzare con la valuta straniera.

Visa Europe ha condotto un’indagine sugli italiani e sul loro utilizzo all’estero delle carte di pagamento. Il 71% degli intervistati, vale a dire circa 38 milioni di persona, ha detto di aver fatto un viaggio all’estero negli ultimi 3 anni e nel 50% dei casi ha fatto pagamenti all’estero con la carta di credito. 

Ma sono operazioni convenienti e sicure? Per tutti Visa Europe ha elaborato dei consigli utili. L’indagine si chiama “Cross Border Spending Report 2015”  e dimostra che gli italiani che viaggiano fuori Italia e che utilizzando le carte di credito, debito o prepagata per effettuare acquisti  e pagamenti sono in costante aumento.

Costi carta di credito all’estero

Quali sono allora i consigli che si possono dare ai viaggiatori?

1. Conoscere bene la valuta straniera

Prima del viaggio è bene famigliarizzare con la valuta straniera che si utilizzerà quando non sia l’euro. In questo modo si possono fare i cambi al volo e rendersi conto del prezzo di prodotti e servizi.

2. Evitare il più possibile i contanti

Per la sicurezza è sempre meglio portare con sé meno contante possibile. La carta di credito, un bancomat o almeno una prepagata sono strumenti utili per tutelarsi da eventuali frodi, furti o smarrimento di contanti, nonché per evitare di accumulare inutilmente denaro in valuta diversa.

Avere contante straniero in mano, spiega Visa Europe, porta a spendere di più. Gli italiani che così si fanno prendere dalla mania dello shopping sono circa 18 milioni. Lo studio di Visa Europe li mette in guardia dai possibili scenari di spesa.