Due condizioni da rispettare per avere le detrazioni sul mutuo

di Sofia Martini Commenta

Le agevolazioni fiscali sono erogate in genere sotto forma di detrazioni Irpef e vengono recuperate dal mutuatario in sede di dichiarazione dei redditi. Le detrazioni riguardano in particolare gli interessi maturati ogni anno sugli importi pagati per il mutuo.

153134460Quando si ha attivo un mutuo per l’acquisto della prima abitazione è possibile godere di una serie di agevolazioni fiscali da parte dello stato. Queste agevolazioni fiscali sono erogate in genere sotto forma di detrazioni Irpef e vengono recuperate dal mutuatario in sede di dichiarazione dei redditi. Le detrazioni riguardano in particolare gli interessi maturati ogni anno sugli importi pagati per il mutuo. 

Le detrazioni fiscali sugli interessi del mutuo

Per poter usufruire di tali detrazioni fiscali, tuttavia, i contribuenti devono rispettare alcune indicazioni di fondo. In primo viene presa inconsiderazione la finalità del mutuo, che in genere deve essere concesso per l’acquisto o la ristrutturazione della prima casa. 

> Come richiedere le detrazioni per il mutuo nella dichiarazione dei redditi

Per poter fruire delle detrazioni fiscali, inoltre, è necessario anche soddisfare due condizioni di fondo nei confronti del fisco italiano:

  • il contribuente che richiede la detrazione deve essere al tempo stesso anche l’intestatario del mutuo
  • il contribuente che richiede la detrazione deve essere al tempo stesso anche il proprietario dell’abitazione.

Questo significa che vi saranno dei casi particolari in cui le detrazioni Irpef non potranno essere richieste. Si può ad esempio citare il caso, sempre più frequente in questo periodo, in cui un genitore aiuta il proprio figlio a pagare le rate del mutuo in un momento di difficoltà.

In questo caso il genitore, pur sostenendo i costi del mutuo, non avrà diritto ad usufruire delle detrazioni, in quanto non intestatario del contratto di mutuo e non proprietario dell’alloggio. Il figlio invece potrà continuare ad usufruire delle detrazioni presentando l’attestazione di pagamento rilasciata a suo nome.