Come chiudere un conto corrente Postale

di Sofia Martini Commenta

D'ora in avanti, i clienti di Poste Italiane titolari di conto corrente saranno più tutelati e più informati nel caso in cui si trovassero nella necessità di richiedere una chiusura del conto.

Sono in arrivo per tutti i clienti di Poste Italiane nuove regole per la chiusura del conto corrente. La mossa dell’istituto deve essere considerata però una risposta ad alcune pratiche avviate dall’Antitrust sin dalla fine del 2013. L’Antitrust, infatti, a partire dal mese di novembre scorso, ha avviato un’indagine proprio sul servizio offerto da Poste Italiane, per verificare il rispetto delle normative nazionali in fatto di concorrenza e trasparenza a cui devono attenersi tutte le banche e gli istituti di credito. 

D’ora in avanti, quindi, i clienti di Poste Italiane titolari di conto corrente saranno più tutelati e più informati nel caso in cui si trovassero nella necessità di richiedere una chiusura del conto.

Prestiti ristrutturazione – Consigli e proposte dell’estate 2014

Nel caso in cui decidessero per l’estinzione del rapporto, infatti, secondo quanto comunicato all’Antitrust, l’autorità garante della concorrenza e delle competitività sul libero mercato, i clienti avrebbero diritto a:

  • la garanzia di una estinzione del conto corrente in soli 15 giorni lavorativi
  • il miglioramento della trasparenza nelle procedure delle richieste di estinzione del conto
  • la sospensione delle spese di gestione del conto corrente a partire dal giorno di richiesta di estinzione del rapporto
  • la comunicazione ai clienti al momento della presentazione della richiesta della data effettiva di estinzione del rapporto
  • l’assenza di ulteriori addebiti e richieste di cifre forfettarie anche nel caso di saldo insufficiente al momento dell’estinzione
  • la totale gratuità dell’intera procedura dell’estinzione del conto corrente.

L’Antitrust ha infatti preso come vincolanti tali impegni presi dal gruppo Poste Italiane nei confronti dei propri clienti.