Che cosa è il social lending

di Sofia Martini Commenta

Questa forma di finanziamento privato è nata in Inghilterra nei primi anni 2000 e da allora si è diffusa rapidamente nelle altre nazioni, anche grazie all' intervento della rete. I dettagli.

social-networkTradotto in modo letterale social lending significa prestito sociale, ovvero uno scambio di denaro, a livello privato, tra coloro che hanno denaro liquido da poter prestare e coloro che ne hanno bisogno. Il concetto del social lending quindi è molto semplice, perché non prevede alcun tipo di intermediazione.

 

Nel mercato italiano dei prestiti si fa strada il social lending

La mancanza di intermediari che regolino lo scambio di denaro fa in modo di limitare i costi e rendere possibili condizioni più favorevoli sia per coloro che ricevono il prestito sia per coloro che lo erogano. I prestiti che si ottengono attraverso il social lending, infatti, sono caratterizzati da tassi bassi o meglio più bassi di quelli di mercato.

Questa forma di finanziamento privato è nata in Inghilterra nei primi anni 2000 e da allora si è diffusa rapidamente nelle altre nazioni, anche grazie all’ intervento della rete, la quale ha fatto da volano a tale soluzione, favorita anche dalle difficili condizioni di accesso al credito diffusesi nell’ultimo periodo. A fronte di una complessa situazione di credit crunch il prestito sociale appare come una soluzione alternativa.

Social lending, il fenomeno del prestito tra privati

Sono sempre più numerose quindi in questo ultimo periodo le persone che si rivolgono al social lending per avere quella liquidità che banche e società finanziarie non sono sempre disposte a concedere. Su Internet esistono delle piattaforme a cui è possibile accedere, alcune delle quali sono gestite da società presenti anche nel nostro paese. Per poter accedere a tale canale di credito è quindi sufficiente avere una connessione Internet.