Cessioni del Quinto anche in Banca Marche

di Roberto Commenta

Con la crescita della domanda per i finanziamenti strutturati come delle cessioni del quinto (di stipendio o di pensione), cresce anche l’offerta di prodotti utili da parte di grandi e medie aziende di credito nostrane. Oggi esaminiamo quella relativa a Banca Marche, che ha predisposto un finanziamento che prevede l’erogazione di un importo variabile a favore dei dipendenti e dei pensionati, con l’unico limite rappresentato dall’ammontare della rata, pari ad un massimo di un quinto dello stipendio.

L’importo erogato è restituibile in un piano di rimborso della durata massima di 120 mesi, all’interno del quale verrà applicato un tasso annuo fisso per tutto il prestito.

Come in tutti i finanziamenti contraddistinti da tale forma tecnica, la trattenuta delle rate del piano di ammortamento avverrà direttamente mediante addebito in busta paga o nel cedolino della pensione ad opera del datore di lavoro o dell’istituto che eroga la prestazione pensionistica.

Il finanziamento inoltre, rende noto Banca Marche, è concedibile non solamente a dipendenti privati o pubblici, e pensionati con residenza in Italia, ma anche a dipendenti stranieri, o dipendenti di recentissima assunzione, che magari non hanno ancora accumulato un ampio Fondo di trattamento di fine rapporto, o che sono dipendenti di piccole e medie imprese.

Come sempre, per avere maggiori dettagli – soprattutto riguardo alle condizioni economiche – vi rimandiamo al sito internet di Banca Marche (www.bancamarche.it) oppure ad una delle filiali dell’istituto di credito marchigiano.