Casa in leasing?

di Daniele Pace Commenta

Mutuo Domus Fisso di Intesa Sanpaolo

Il Leasing è un tipo di contratto molto normale per acquistare auto e altri beni di un certo importo, rilevante, ma non eccessivo. Ma dal 2015, per gli under 35, questa possibilità si è estesa alla casa, grazie alla legge di stabilità varata in quell’anno. Si tratta di condizioni particolari, sia per i limiti di età a cui può essere richiesto questo contratto, sia perché questo contratto si può richiedere solo per la prima casa. Il leasing funziona come quello classico delle auto, o, se volete, come funziona la finanza islamica. Il richiedente infatti, chiede, come nell’auto, alla finanziaria o alla banca, di acquistare il bene immobile, per poi pagare un canone annuale, come se si pagasse l’affitto. Una volta che si è pagato tutto il canone stabilito dal contratto, la casa passa nella proprietà del contraente, così come succede per le auto. Il vantaggio di questa formula è quello di evitare procedure di pignoramento ed aste, nel caso di mancato pagamento. Infatti, non si è proprietari di un immobile, e quel che succede, è quello di essere sfrattati, una procedura, anche se pur sempre negativa, non drastica come il pignoramento, con le conseguenze che conseguono nelle segnalazioni tra i cattivi pagatori e altre procedure. Alla fine l’immobile sarà riscattato ad una cifra prestabilita, detraendo quanto si è già pagato.